For any questions contact us:  ej.production.ita@gmail.com

 

"Un dialogo pulp tra i due protagonisti che riesce a toccare nell’arco di un’ora tutte le pieghe più profonde e nascoste dell’animo umano."


[...] Jesus Emiliano Coltorti veste alla perfezione i panni di questo assicuratore impegnato nel ramo vita che si è concesso un pomeriggio di libertà.

Un uomo che, a quanto lui stesso dichiara, crede nel caos e sostiene che il contrario della parola compassione sia in qualche modo ancora la parola compassione.
 Elisabetta Jane Rizzo, che per l’occasione è anche regista, interpreta la sua controparte femminile: una nervosa, nevrotica, convincentissima madre persuasa che la disperazione, al contrario del dolore, non abbia fine, e che si vede costretta a ricorrere alla ratio più extrema che si possa immaginare per amore del proprio bambino.
       Si schiude così un teatro intimo ma crudele, crudo eppure erotico,

esplicito e insieme sottilmente perverso. [...]
La scena si impernia attorno a un’intensa sinergia di coppia realizzata tanto nelle distanze fisiche alle estremità del palco quanto nell’intimità che via via aumenta fino al passionale contatto corporeo. Tanta dell’espressività di entrambi gli attori si gode nei lunghi silenzi che ognuno dei due spende ad ascoltare l’altro parlare. E l’immobilità corporea richiama prepotentemente l’attenzione sui sussurri, sui volti, e sugli occhi pieni di lacrime che la Rizzo non ha paura di lasciar scorrere.
L’intreccio e la forza espressiva del testo, di cui autore è Lorenzo Gioielli, sono impeccabili. Il continuo, impalpabile gioco di seduzione e la calma apparente, quasi elettrica, lasciano lo stesso spazio al sollevamento di importanti questioni etiche e morali, senza però che questo impedisca alla tensione di accumularsi minuto dopo minuto fino allo sfogo liberatorio finale dai tratti tarantiniani. [...]
Un’opera dunque assolutamente consigliata, forte dell’accuratezza del testo e della regia quanto dell’ottima chimica attoriale dei due protagonisti, che merita certamente altri spazi e ulteriori occasioni di essere condivisa con un più ampio pubblico.

   

                                                                                              Maurilio Di Stefano -  Il Foyer

"Una perfomance decisamente emozionante da parte degli attori Emiliano Coltorti ed Elisabetta Jane Rizzo"

Jesus Emiliano Coltorti ed Elisabetta Jane Rizzo tengono gli spettatori incollati alla sedia durante la loro interpretazione
di ‘Matteo 19, 14’: uno spettacolo di teatro classico, 
scritto da Lorenzo Gioielli. 
  Sotto la regia della Rizzo, i due attori prendono il pubblico per mano

e lo coinvolgono nella storia, fino al colpo di scena finale. [...]

Cosa saremmo disposti a fare, per salvare la vita di chi amiamo?
E’ questo l’interrogativo che pervade lo spettatore sino al termine dello spettacolo. Un crescendo di tensione accompagna il pubblico fino alla scena finale, in cui le qualità dei due attori emergono prepotentemente.

Un copione importante, diretto ed essenziale. Bravi gli attori.
Bello il finale alla ‘Charlie’s Angels’. 

Coinvolgente.

 

- Marcello Valeri su Periodico Italiano 

“Matteo 19,14”, scritto da Lorenzo Gioielli e vincitore nel 2004 del Premio Gran Giallo Città di Cattolica, lancia spunti di riflessione e quesiti per smuovere le coscienze e stuzzicare dibattiti da fine spettacolo. Senza fornire soluzioni ma anzi riuscendo a presentare motivazioni condivisibili per entrambi i punti di vista dei protagonisti, lo spettacolo è un dialogo di 45 minuti fatto di confessioni e verità spiazzanti. In mezzo a banali convenevoli tra sconosciuti e considerazioni sulla teoria del Caos e l'effetto farfalla secondo cui un battito d'ali di una farfalla a Tokyo può provocare un uragano dall'altra parte del mondo, trovano spazio la tenerezza, la disperazione e temi di cronaca estremamente duri e difficili da trattare. [...]
Il testo presenta frequenti cambi di ritmo e una tensione drammaturgica crescente, fino ai colpi di scena finali che capovolgono tutto e a cui il pubblico assiste impotente e suo malgrado partecipe.

Rivelare la trama sarebbe un errore: il gioco di intrecci e rivelazioni si svelerà solo alla fine in un continuo ribaltamento di fronti, in cui i personaggi dovranno capire fin dove spingersi per raggiungere ciascuno il proprio obiettivo [...
e le interpretazioni dei due attori si accendono.


                                   

                                    M. Staderini

 ______________

"Ottima recitazione degli attori
Jesus Emiliano Coltorti ed Elisabetta Jane Rizzo, 
intimamente dentro questa storia

ed estremamente connessi fra di loro,

con un ascolto davvero invidiabile."

_________________

                                                                  F. Sammartino